Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE NEWS NEWS WEB NEWS SOFTWARE SEGNALA NEWS CERCA NEWS »

Applicazioni online fonte di frustrazione



adv

[ 40 anni fa lo sbarco sulla luna ? Forse ] [ Bill Gates sfida gli uragani ]
Pubblicato da WT News Staff il 17/07/2009 alle 13:19

L'indagine condotta dalla Redshift Research su un campione di 1.000 lavoratori qualificati che utilizzano il PC almeno quattro ore al giorno per svolgere il loro lavoro, in Francia, Germania, Italia, Spagna e Gran Bretagna (mediante questionari on-line) ha sottolineato che la lentezza delle applicazioni online è fonte di frustrazione nonché di scarsa produttività.

  • Il 74% dei lavoratori ha dichiarato di dover utilizzare il Web per svolgere la propria attività molto più frequentemente di due anni fa.
  • Il 98% non potrebbe più svolgere il proprio lavoro senza dover utilizzare le applicazioni online.
  • Il 29% si scontra ogni giorno con problemi di performance
  • Il 36% ha parlato del verificarsi settimanale di cadute prestazionali.
  • Il 91% ha affermato di essere costretto a usare determinate applicazioni gestionali anche se non funzionano bene.
  • Il 75% dei lavoratori sostiene che la mancata performance delle applicazioni genera tempi morti e cali di produttività.
  • Il 41% viene colto da rabbia.
  • Il 38% prova insoddisfazione nei confronti del proprio lavoro.

Questi risultati dovrebbero venir presi in considerazione, tenedo conto che l'Unione Europea ha stimato il costo annuo dello stress da attività lavorativa a 20 miliardi di euro.




Segnala su: Ok Notizie Technorati Digg Delicious FriendFeed UpNews Segnalo Yahoo Google News Windows Live Twitter MySpace Facebook
Leggi tutto o commenta
 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad
Commenti:
RNicoletto
Effettivamente ho conosciuto persone che per esigenze lavorative dovevano spesso utilizzare un gestionale online. Tale gestionale consisteva in una applicazione ASP scritta coi piedi, disegnata con FrontPage e hostata su hardware obsoleto e mal configurato.

Risultato? Blocchi frequenti dell'applicazione con riavvi forzati lato server, disconnessioni continue, perdite di dati, il che ovviamente generava a sua volta enormi sprechi di tempo lavorativo e frustrazione nei dipendenti.

P.S. Comunque solo a me questa "ricerca" pare una ca##ata??

Voglio dire, è ovvio che lavorare con strumenti che funzionano poco, male, ad intermittenza, ecc... provochi tutti i fastidi sopra elencati. Questo vale per le applicazioni online, le applicazioni locali, gli utensili e gli strumenti lavorativi in generale, siano essi collegati all'informatica o meno.
rondix
Concordo ...... Una piccola perdita di prestazioni moltiplicata per un buon numero di operazioni eseguite puo' fare una grande differenza a fine giornata in produttivita' , spreco di tempo e stress ...... Sono abbastanza contrario ai gestionali Online spesso fatti coi piedi ...... Ci voleva questa "Redshift Research" a scoprire l'acqua calda su questo tema..... Mah ....
cippico
da me devo dire che l'applicazione che piu' si usa e' bella tosta...raramente si blocca...salvo caduta della rete ovviamente...

ogni tanto qualche richiesta di modifica la facciamo,ma solo x avere un po' piu' di possibilita' e nuove funzionalita'...

ormai il programmatore che se ne occupa e' di casa ed e' una persona molto efficente e seria...

e se ci sono problemi di velocita' e/o di via libera da parte del ced,sono solo da imputare a soliti problemi di budget...

ciaooo a tutti
Leggi gli altri 1 commenti o partecipa alla discussione »
[ 40 anni fa lo sbarco sulla luna ? Forse ] [ Bill Gates sfida gli uragani ]