Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE NEWS NEWS WEB NEWS SOFTWARE SEGNALA NEWS CERCA NEWS »

No ai social network per i militari USA



adv

[ Microsoft all'attacco! ] [ Skypho: gratis un numero fisso VoIP ]
Pubblicato da Robbi il 16/05/2007 alle 00:00

Niente piu' YouTube e MySpace per i militari americani. Il Pentagono ha deciso il blocco dell'accesso dai computer militari statunitensi in tutto il mondo a una serie di popolari siti Internet che i soldati, compresi quelli in Iraq e Afghanistan, spesso usano per comunicare con i familiari a casa.

Il ministero della Difesa americano ha motivato la scelta con la necessita' di proteggere le informazioni militari e non gravare troppo sui network della Difesa, la cui velocita' sembra essere stata ridotta in modo sensibile negli ultimi tempi dalla mole di foto e video che i soldati scaricano dalla Rete.

"Il traffico ricreativo su questi siti - afferma un ordine di servizio inviato dal generale B.B.Bell, comandante delle forze Usa in Corea - ha un impatto significativo sui siti ufficiali del ministero della Difesa e sulla nostra velocita' di trasmissione, e allo stesso tempo pone sfide serie sul piano della sicurezza operativa". In totale, oltre a YouTube e MySpace, sono altri 11 i siti di scambio di video, musica e foto da oggi non utilizzabili sui computer del Pentagono.


  • Ulteriori Info



  • Segnala su: Ok Notizie Technorati Digg Delicious FriendFeed UpNews Segnalo Yahoo Google News Windows Live Twitter MySpace Facebook
    Leggi tutto o commenta
     In evidenza Spia chiunque tramite cavo USB
    Commenti:
    Teodosio
    La veritÓ Ŕ che non vogliono che i soldati mettano on-line foto e video indesiderati.
    Ci sono giÓ stati vari esempi, come le famose foto delle torture.

    Mi meraviglio sempre come si possano trovare spiegazioni plausibili per ogni porcata ("sovraccaricano la rete della Difesa" bah).
    DooZer
    Se non sbaglio una cosa del enere era giÓ stata attuata in Cina verso altri siti. E si sa che la Cina Ŕ spesso portata come esempio per la negazione si alcune libertÓ personali

    Ma gli "States" non dovrebbero rappresentare il contrario rispetto alla Cina su questo tema???

    Che Mondo!
    [ Microsoft all'attacco! ] [ Skypho: gratis un numero fisso VoIP ]