Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE NEWS NEWS WEB NEWS SOFTWARE SEGNALA NEWS CERCA NEWS »

Accordo PayPal Facebook



adv

[ La patch blocca il PC? Colpa del rootkit ] [ Outlook diventa “social” con un plug-in ]
Pubblicato da Billow il 19/02/2010 alle 10:03

 

 



Facebook e PayPal hanno annunciato una partnership che vedrà il mega social-networking utilizzare la piattaforma di pagamenti online, sia per la pubblicità virtuale che per beni e servizi acquistabili tramite eBay, visto il continuo sviluppo delle piattaforme di e-commerce.

Secondo le due società, PayPal potrà essere a breve disponibile su Facebook per l'acquisto di annunci pubblicitari o di crediti , utilizzati a loro volta per acquisire canzoni in formato digitale, ecards, o beni virtuali. (i famosi giochini di Facebook)

Attualmente, i crediti accumulati possono essere unicamente spesi all'interno del sito di social network, soltanto per l'acquisto (virtuale), in negozio di souvenir o per usufruire di alcune applicazioni fornite da terze parti.

Grazie a PayPal si potrà ora inviare e ricevere denaro in 24 valute e 190 mercati in tutto il mondo, e questo come indicato dai due nuovi partner, sarà particolarmente utile su Facebook, dove il 70 per cento dei visitatori NON proviene dagli Stati Uniti.

Per quanto si può ricordare, sino ad ora Facebook aveva affermato di voler sviluppare una propria piattaforma concorrente a PayPal, denominata Facebook Wallet. A detta però di un portavoce di PayPal, si è venuto a sapere che, il progetto è stato per ora accantonato, vista la sua complessità. E' noto a pochi che Peter Thiel il co-fondatore di PayPal è stato uno dei primi investitori di Facebook e proprio per questo motivo si trova ora a sedere nel consiglio di amministrazione del più noto social al mondo.

Il patto tra Facebook e PayPal rappresenta un'altra vittoria per la nuova piattaforma PayPal X, un mezzo pensato per integrare pagamenti online su siti di qualsiasi tipologia. Questa mossa si rivela un ulteriore successo per PayPal che dopo aver siglato accordi precedenti con Microsoft ( per offrire pagamenti online agli sviluppatori su piattaforma Windows Azure) e con Sun Oracle (per le sue applicazioni Java Store) si trova ora nel carnet clienti, il più appetibile dei siti nati negli ultimi anni.




Segnala su: Ok Notizie Technorati Digg Delicious FriendFeed UpNews Segnalo Yahoo Google News Windows Live Twitter MySpace Facebook
Commenta
 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad
[ La patch blocca il PC? Colpa del rootkit ] [ Outlook diventa “social” con un plug-in ]