Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE NEWS NEWS WEB NEWS SOFTWARE SEGNALA NEWS CERCA NEWS »

I più influenti del 2006



adv

[ Davos: la TV cambierà in 5 anni ] [ Privacy: software tutela indentità ]
Pubblicato da Robbi il 29/01/2007 alle 00:00

Google ha di nuovo soffiato ad Apple la prima posizione nella classifica dei marchi più importanti della Rete, che comprende nelle prime cinque posizioni anche YouTube e Wikipedia . E' quanto risulta da uno studio presentato oggi.

Il sondaggio annuale fatto ogni anno dalla rivista online Brandchannel.com spesso offre risultati controversi, come nel 2004, quando la televisione araba Al Jazeera fu nominata il quinto marchio più influente al mondo.

Quest'anno i 3.625 esperti di branding e studenti che hanno votato hanno sorpreso di nuovo, scegliendo aziende giovani quando gli è stato chiesto: "Quale marchio ha avuto un impatto maggiore sulle vostre vite nel 2006?".

Ancora più sorprendente la posizione di YouTube, acquistato l'ottobre scorso da Google, che si è classificato terzo. L'enciclopedia online Wikipedia si è piazzata quarta, facendo scendere la catena di caffetterie Starbucks al quinto.

"L'incredibile debutto di questi esordienti -- YouTube e Wikipedia -- è un segnale di una tendenza più ampia -- il crescente impatto dei marchi online costruiti attorno a contenuti creati dall'utente", ha detto l'editore Anthony Zumpano in una dichiarazione.

Il sondaggio non tiene conto del valore economico del marchio, un parametro che vede regolarmente Coca-Cola al primo posto.

E non chiede neanche agli intervistati di specificare se l'impatto del marchio sulle loro vite è stato positivo o negativo.

Brandchannel ha dato anche i risultati regionali del sondaggio, e in Europa la classifica vede l'affermarsi dei marchi nati nel vecchio continente. Ikea in testa, seguita da Skype, Nokia, Zara e Adidas


  • Fonte



  • Segnala su: Ok Notizie Technorati Digg Delicious FriendFeed UpNews Segnalo Yahoo Google News Windows Live Twitter MySpace Facebook
    Commenta
     In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad
    [ Davos: la TV cambierà in 5 anni ] [ Privacy: software tutela indentità ]