Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE NEWS NEWS WEB NEWS SOFTWARE SEGNALA NEWS CERCA NEWS »

Vietato attivare servizi non richiesti!



adv

[ È nato iPOD Hi-Fi ] [ Microsoft ORIGAMI ]
Pubblicato da wintricks.staff il 02/03/2006 alle 00:00

No a servizi telefonici non richiesti: il Garante della privacy è intervenuto con un provvedimento di prossima pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale per chiarire che non è possibile intestare schede prepagate a ignari clienti o attivare senza una richiesta specifica segreterie, selezione automatica dell’operatore telefonico o linee Internet veloci.

Tratto dal SOLE 24 ORE, Vi riportiamo un interessantissmo articolo il cui contenuto dovrebbe, si spera, mettere fine alla giungla dei servizi telefonici mai richiesti, ma attivati di default.

I gestori devono essere in grado di verificare con tempestività le anomalie, vigilando sull’operato dei rivenditori incaricati e dei call center.
«Il provvedimento dell’Autorità - sottolinea Giuseppe Fortunato, componente del Garante e relatore del provvedimento - consente di tutelare le persone sotto tre aspetti: garantisce finalmente alle vittime di prassi illecite interventi immediati a loro tutela, impone comportamenti trasparenti agli operatori telefonici e attribuisce alle persone il diritto di opporsi immediatamente a un uso indebito dei loro dati personali. Oggi il cittadino può dire stop alle chiamate sgradite e chi non rispetta tale volontà è sanzionato penalmente».
Il provvedimento si è reso necessario, dopo una serie di segnalazioni e reclami presentati al Garante, per evitare ulteriori comportamenti illeciti, evitando ai gestori e ai rivenditori di carte prepagate di andare incontro a sanzioni penali. L'Authority ha richiesto informazioni ed effettuato ispezioni presso gli operatori coinvolti e i rivenditori abititati a concludere contratti e ad attivare schede telefoniche. Un numero consistente di violazioni è causato da un utilizzo improprio dei dati personali da parte di soggetti non sempre identificati o da errori commessi da operatori e rivenditori. Entro il 31 maggio 2006 dovranno essere operative tutte le indicazioni fornite con questo provvedimento dal Garante della privacy.

Schede telefoniche multiple
Il Garante della privacy impone, con il nuovo provvedimento, agli operatori telefonici di attivare procedure per rilevare intestazioni multiple di schede alle singole persone o società. Se le intestazioni risultano superiori a 4 per le persone fisiche e a 7 per le società l’operatore dovrà chiedere espressa conferma all’intestatario delle schede. Il controllo da parte degli operatori dovrà essere effettuato anche sulle attivazioni effettuate in passato. Dalla casistica segnalata al Garante è emerso che spesso gli intestatari vengono a conoscenza dell'attivazione delle schede indebitamente attivate raramente o tardivamente, spesso solo in seguito a una richiesta di accesso ai dati personali rivolta all'operatore telefonico. Altri, addirittura, si sono trovati titolari di schede affidate a intestatari sottoposti a indagini penali, oggetto di intercettazioni telefoniche.

Servizi non richiesti
Pollice verso del Garante all’attivazione di servizi non richiesti. Gli operatori, dunque, non possono attivare servizi senza che ci sia una volontà espressa degli interessati. Spesso, infatti, ci si è trovati di fronte, per esempio, alla selezione automatica attivata semplicemente dopo l'illustrazione delle tariffe praticate o in seguito alla richiesta di inviare materiale pubblicitario da parte di chi lavorava per conto dell'operatore. Altri se ne sono accorti ricevendo fatture o avvisi di pagamento relativi a servizi non richiesti o, addirittura, ingiunzioni di pagamento inviate da società di recupero crediti. Inoltre gli intestatari di numeri telefonici vanno contattati solo se hanno manifestato un preventivo consenso a ricevere chiamate e comunicazioni promozionali. Gli addetti ai call center dovranno chiarire all’utente telefonico da dove sono stati estratti i dati personali che li riguardano. La scelta di non ricevere il servizio e l’eventuale contrarietà all’utilizzo dei dati deve essere immediatamente registrata da operatori e call center.

Controlli sugli incaricati
Gli operatori telefonici, di comunicazione elettronica e call center devono controllare, a campione, l’attività di rivenditori e incaricati per rintracciare immediatamente chi materialmente effettua attivazioni indebite.

 


Fonte


Segnala su: Ok Notizie Technorati Digg Delicious FriendFeed UpNews Segnalo Yahoo Google News Windows Live Twitter MySpace Facebook
Leggi tutto o commenta
 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad
Commenti:
rondix
Aggiungo per l'occasione che se noi sottoscriviamo un contratto con un gestore di telefonia (ma in generale con chiunque) piu' che rivolgersi
a una persona addetta al Call Center ci deve essere sempre la possibilita' di parlare direttamente con un responsabile.
Consiglio chiunque abbia a che fare per problemi legati alla gestione della telefonia di richiedere espressamente al call center di farsi passare direttamente un responsabile per risolvere il problema, e' un nostro diritto.
Tozoo
E' vero, è un diritto dell'utente poter parlare direttamente con un responsabile. Il problema più grosso è, però, che il ragazzo che risponde molto raramente accondiscende a tale richesta, poiché tra gli ordini impartiti dai gestori dei call centre c'è anche quello di "non passare le telefonate". Nel 2003 la ditta per cui lavoravo attivò un servizio con la Telecom che non portò altro che problemi. Era un contratto ADSL Neteconomy. L'anno dopo, per passarlo al nuovo ufficio dopo il trasferimento di sede, e parlo di Febbraio, ci siamo mobilitati più che mai. Da Febbraio, Telecom, ci ha attivato il cambio A NOVEMBRE!!! E secondo voi è stato possibile trovare un responsabile della Telecom?
Solo a Ottobre, dopo l'ennesima letteraccia minatoria con offese anche esagerate, si è affacciato un tizio che "IN UN MESE RISOLVIAMO TUTTO, SI FIDI DI ME!".
Ah... i diritti...
niconico
2 settimane fa mi hanno attivato il servizio CHI E' per vedere il numero di chi ti chiama.
Senza che io avessi fatto nulla!
Vado su internet, vedo lo stato del servizio, chiamo e, incazzato, me lo faccio disattivare in un nanosecondo.

Tutto finito?
Non proprio.
Ieri mi è arrivata una lettera graziosa e cordiale del 187 che mi ringrazia per aver attivato il servizio CHI E'!
Aridaje...

Con questo fatto, ci rendiamo conto, le società di telefonia si fanno un casino di soldi!
Uhm...vediamo...il servizio costa sui 3 euro...massì, attiviamolo a 500.000 persone...magari 300.000 non se ne accorgono... = 900.000.000 in un mese belli e pronti! :-D
Ma questo mio esempio è ovviamente una stupidata!

Punto Informatico parla di 250 milioni di euro!
Leggi gli altri 8 commenti o partecipa alla discussione »
[ È nato iPOD Hi-Fi ] [ Microsoft ORIGAMI ]



 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/news1/includes/templates/template_news.php on line 618

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/news1/includes/templates/template_news.php on line 618